Intervista audio a Grazia Varisco su Art Around

Art Around ha da poco pubblicato una nuova intervista audio all’artista milanese Grazia Varisco. Arte al maschile o al femminile che sia, le piace definirsi un artista, senza l’apostrofo.

«L’arte è un punto di domanda. È un gioco. L’artista attinge al dubbio come strumento di conoscenza».

Questo viaggio aperto alla sperimentazione ludica, tra rilievi interattivi, sculture e installazioni sonore, nella mutevolezza continua delle forme attraversa tutta la carriera di Grazia Varisco, dagli esordi legati alle esperienze ottico-cinetiche, accanto ai compagni Giovanni Anceschi, Davide Boriani, Gianni Colombo e Gabriele De Vecchi, del Gruppo T (dove T stava per tempo, estensione dell’opera nella quarta dimensione). Ogni forma da lei creata ha da sempre una stretta correlazione con il movimento, un concetto che ha origine fin dagli esordi con il Gruppo T, dove il movimento era la risposta alle relazioni tra spazio e tempo, più spesso un’azione generata dall’ambiguità, dal caso e dal dubbio.

La qualità inconfondibile del suo lavoro è la leggerezza. Sculture e rilievi volano, con Grazia.

Per leggere l’articolo completo: https://www.artaround.info/mag/varisco-si-racconta-gioco-dubbio-e-ironia-come-strumenti-di-conoscenza/8062

Subscribe to our Newsletter

©2022 All Rights Reserved