Maria Lai

Maria Lai (Ulassai, 27 settembre 1919 – Cardedu, 16 aprile 2013) è oggi uno dei grandi nomi della scena artistica internazionale.

Una delle voci più singolari e profonde dell’arte italiana del dopoguerra, Maria Lai nasce in Sardegna, la seconda isola più grande del Mediterraneo situata ad ovest della penisola italiana. Anche se i suoi primi sforzi artistici l’hanno portata altrove, è sempre stata attratta dai costumi e dal folklore della sua isola e dalle vite e dalle voci delle donne che vivevano lì. Attraverso la rilettura di storie e materiali della tradizione sarda l’artista ha articolato la sua pratica artistica attraverso un’ampia varietà di media tra cui tessitura, ricamo, scultura e scrittura. Ogni sua opera riflette l’intenso eco di un rapporto antico che ricorda gli albori della narrazione e della poesia.

L’opera fondamentale di Lai, Legarsi alla montagna, una performance collettiva che ha visto il coinvolgimento pionieristico degli abitanti del villaggio sardo di Ulassai in un’esperienza umana ed estetica unica avvenuta nel 1981, è considerata il primo esempio di Arte Relazionale a un scala globale. Il potere catartico e curativo dell’arte è sempre stato al centro del suo lavoro di artista.

Maria Lai ha trascorso gli ultimi anni della sua vita in Sardegna in un paesino vicino a Cardedu.

Nel 2006 ha inaugurato il Museo d’Arte Contemporanea Stazione dell’arte che raccoglie numerose opere di sua creazione, frutto di anni di studio e ricerca.

L’artista è stata celebrata nel 2017 sia alla 57 Biennale di Venezia che a Documenta 14, nelle due sedi di Atene e Kassel, e nel 2018 è stata protagonista dell’importante mostra monografica Il filo e l’infinito a Palazzo Pitti a Firenze.

Exhibitions

M77 Gallery è orgogliosa di presentare A proposito di Maria Lai, una mostra incentrata sullo straordinario talento dell’artista Maria Lai che si terrà venerdì 28 settembre alle 19:00.

Per l’evento di apertura la M77 Gallery ospiterà la presentazione del libro Maria Lai. Arte e connessione (Ilisso, 2017) di Elena Pontiggia. Proprio in questa occasione si svolgerà un sorprendente colloquio di aneddoti e riflessioni tra Maria Sofia Pisu, nipote dell’artista e presidente dell’Archivio Maria Lai, Cloe Piccoli, critica d’arte, curatrice e docente all’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano, e Elena Pontiggia, autrice del libro.

La conversazione sarà l’occasione speciale per aprire nuove prospettive sulla vita e la poesia di Maria Lai, attraverso i materiali inediti raccolti nel volume, la preziosa testimonianza della nipote dell’artista e il contributo di Cloe Piccoli.

L’evento sarà organizzato attorno a una raffinata selezione di opere, che saranno esposte intorno alla Galleria M77 e visibili al pubblico da venerdì 28 settembre a sabato 13 ottobre 2018.

Artworks

Senza titolo (Maria Lai)

Anno: 2003
Tecnica: Tecnica mista filo su stoffa applicato su legno
Dimensioni: 35 × 30 cm

Diario N°3 (Maria Lai)

Anno: 1980
Tecnica: Tecnica mista filo di cotone, carta, tela e piuma
Dimensioni: 26,5 × 36,5 cm

Senza titolo (Maria Lai)

Anno: 1995
Tecnica: Tecnica mista su cartone e filo
Dimensioni: 50,5 × 36 cm

Duemila natali di guerra (Maria Lai)

Anno: 2008
Tecnica: Stoffa, filo e inchiostro
Dimensioni: 41 × 22 cm

Senza titolo (Maria Lai)

Anno: 2008
Tecnica: Tecnica mista su carta, filo, inchiostro e cartoncino
Dimensioni: 49,5 × 36 cm

Senza Titolo (Geografia rossa e nera)

Anno: 2011
Tecnica: mixed media on layers of fabric mounted on wood
Dimensioni: 52 × 54 × 5 cm

Senza Titolo (Geografia con capretta e sasso)

Anno: 2010
Tecnica: mixed media on layers of fabric mounted on wood, stone
Dimensioni: 163 × 77 × 6 cm

Senza Titolo (Geografia in velluto nero)

Anno: 2010
Tecnica: mixed media on layers of fabric mounted on wood
Dimensioni: 85 × 67 × 10 cm

Senza titolo (Maria Lai)

Anno: 1979
Tecnica: Tecnica mista carta, filo, inchiostro e tela
Dimensioni: 26 × 35,5 × 2 cm

Duemila Natali di guerra (Maria Lai)

Anno: 2008
Tecnica: Inchiostro e filo su stoffa
Dimensioni: 39 × 19,5 cm

Dall’ultimo diario di Teresa Mundula (Maria Lai)

Anno: 1980
Tecnica: Libro ricamato
Dimensioni: 19 × 31 cm

Notte stellata (Maria Lai)

Anno: 1984
Tecnica: Tecnica mista su cartoncino
Dimensioni: 16 × 28 cm

Senza titolo (Maria Lai)

Anno: 1980
Tecnica: Tessuto su cartone
Dimensioni: 24,5 × 19,5 cm

Senza titolo (Maria Lai)

Anno: 2003
Tecnica: Filo su stoffa
Dimensioni: 16 × 29 cm

Progetto telaio senza titolo (Maria Lai)

Anno: 1969
Tecnica: Monotipo
Dimensioni:  100 × 71 cm

Senza titolo (Maria Lai)

Anno: 1978
Tecnica: Tecnica mista filo, carta, inchiostro
Dimensioni: 40,3 × 29,5 cm

Luna e capretta (Maria Lai)

Anno: 2011
Tecnica: Tecnica mista carta e filo
Dimensioni: 34,4 × 48 cm

Pagina nera (Maria Lai)

Maria Pietra (Maria Lai)

Anno: 1991
Tecnica: Tecnica mista su stoffa
Dimensioni: 33,5 × 58 cm

Publications

News

A proposito di MARIA LAI
M77 Gallery è lieta di annunciare l'evento A proposito di Maria Lai, occasione di riflessione sulla grande artista sarda…
Tutte le trame di Maria Lai
Pubblicato oggi un altro fantastico articolo di Marinella Venanzi de Il Sole 24 Ore sulla grande mostra retrospettiva di…
M77 Gallery a Miart
Il giorno è finalmente arrivato! Domani Miart aprirà le sue porte per l'anteprima VIP. Il nostro stand rappresenterà gli…
Primo centenario di Maria Lai
Oggi celebriamo il primo centenario di Maria Lai. Sebbene ci abbia lasciato nel 2013, vive ancora attraverso le sue oper…
Un silenzio e uno Sguardo
Inaugurata il giorno del suo centenario, la mostra "Un silenzio e uno Sguardo" presso MANCASPAZIO a Nuoro, in Sardegna, …
TALK: Maria Lai
Frutto della collaborazione tra M77 Gallery e 5 Continents Editions, nella giornata di martedì 3 dicembre 2019 avranno l…